Il nostro Metodo di Trading

  • Trading Long e Short: i nostri Sistemi sono concepiti per cercare di guadagnare sfruttando sia le fasi di Mercato al rialzo (con posizioni Long), che quelle al ribasso (tramite operazioni Short).
  • Due Sistemi di Trading: Il Trend Indicator è un Sistema a bassa frequenza di Segnali, caratterizzati però da elevatissima affidabilità (80% esatti); il Trading System di Breve-Brevissimo è invece contraddistinto da uno “stile” di Trading più dinamico, e differisce dal Trend Indicator per: maggior numero di operazioni; Rendimenti più elevati; Drawdown più alto (comunque contenuto).
    Avendo finalità e “filosofie” diverse, è scelta del Trader seguire entrambi i Sistemi o solo uno dei due. Spesso ci viene chiesto come sia possibile seguire in contemporanea i 2 Sistemi, visto che a volte i loro cicli sono di segno opposto: qualora si sia scelto in tal senso e si voglia evitare confusione (talvolta possibile per la somma di operazioni Long e Short aperte sulla stessa scadenza dello stesso Future, sullo stesso conto) il consiglio è di NON aprire 2 conti Trading separati (uno per gli Short, l’altro per i Long), MA un unico conto CFD che consenta l’Hedging (ovvero la possibilità di avere e gestire separatamente posizioni di segno opposto che coesistono contemporaneamente), il che consente di compensare fiscalmente Profitti e Loss generati dai 2 Sistemi, e di beneficiare di margini ridotti (a seconda del Broker).
  • Basso numero di Segnali:  Il Trend Indicator genera una media di 2,1 Segnali al mese; il Trading System di Breve-Brevissimo segue invece cicli più stretti, ma nell’arco di tutti questi anni di esercizio non supera comunque una media di 6,2 operazioni al mese. Al contrario di quanto non pochi pensano, è importante fare Trading con il minor numero possibile di eseguiti: i nostri Sistemi puntano in tal modo a ridurre lo Stress del Trader, lo Slippagele commissioni al Broker e le tasse pagate (Tobin Tax), a tutto vantaggio dell’efficienza globale dei Sistemi stessi, e dunque del Rendimento che è possibile ricavarne ogni anno.

Cosa offriamo ai Traders

  • Serietà Professionale: i Sistemi qui proposti sono gli stessi che utilizziamo in prima persona ogni giorno, operativi con successo da diversi anni.
  • Precisione: i nostri Segnali sono sempre precisi “al tick” e corredati di chiare indicazioni operative.
  • Puntualità degli aggiornamenti: Report e Update di Borsa vengono sempre pubblicati in congruo anticipo rispetto al possibile scattare dei Segnali.
  • Servizio di Alert: prevede l’invio dei Segnali di Trading in anticipo rispetto alla pubblicazione sul sito, tramite Canale Telegram, SMS e Twitter. Gli SMS sono offerti gratuitamente e in esclusiva agli Abbonati all’Area Premium.
  • Facebook / Google+ : gli Utenti possono ricevere notifica dei Report e degli Articoli che pubblichiamo, anche tramite le nostre Pagine presenti su questi Social Network.
  • Supporto: ai quesiti inviati tramite il modulo Contatti (ed ai Commenti sul Forum) rispondiamo generalmente entro 24 ore (di solito molto meno).
  • Rendicontazione: diversamente da altri fornitori di Segnali di Trading, pubblichiamo ogni mese un preciso Rendiconto dei Profit/Loss generati dai nostri Sistemi, e questo anche nei rari mesi non positivi. Chiarezza, trasparenza ed onestà intellettuale sono le nostre personali “Stelle Polari” di ogni giorno, nella vita e nel rapporto col prossimo, come nel lavoro: quindi i nostri Iscritti devono essere sempre in condizione di conoscere e consultare in modo veloce e puntuale i Rendimenti dei nostri Segnali, mese per mese, anno per anno.
  • “Pillole” di Psicologia del Trading: in Borsa, ogni volta che si apre una posizione, la possibilità teorica di guadagnare è del 50%, enormemente più elevata dei sistemi (ad es. Gratta & Vinci, Lotterie varie…) con cui tante persone sperperano denaro, viste le chance di vincita prossime allo zero, come spiega bene questo articolo. Ogni anno molti capiscono questa differenza e si avvicinano al Trading di Borsa, per cercare di ricavarne un’entrata extra: del resto i Mercati Finanziari sono un mondo estremamente più interessante e, oltretutto, seguire un Metodo di Trading solido e collaudato può spostare le probabilità a favore anche oltre quel 50%. Eppure non poche persone perdono in Borsa: perché? Quel che rende le cose più difficili di quanto siano in realtà (e guadagnare col Trading, non propriamente una passeggiata) è l’EGO del Trader, il “cedere alle sirene” delle proprie convinzioni. Ad esempio, l’autoconvincersi che chiudere o stoppare una posizione in modo difforme da quanto prevede il Sistema che si segue, sia vantaggioso. Ciò alle volte può rivelarsi vero, ma alla lunga non lo è ed è economicamente perdente, perché se un Sistema ha storicamente dimostrato il proprio buon funzionamento, questo significa che gli Stop o i Target posizionati in certi punti (piuttosto che in altri) hanno “il loro perché” e dunque la loro validità statistica nel tempo: quindi se si intende fare Trading seguendo un Metodo di comprovata efficacia, la cosa migliore da fare, anzi diremmo l’unica, è seguirlo “alla lettera”, con Disciplina, e questo sia che si tratti di una tecnica personale, che dei nostri Sistemi (o di qualsiasi altro TS). Ecco un paio di atteggiamenti sbagliati e molto diffusi: 1) Abbandonare un TS dopo alcuni Trades chiusi in Loss: è quasi statisticamente garantito che in tal modo si saranno semplicemente incassate tutte le perdite di fila, perdendosi per giunta i Profitti che arriveranno con i Trades successivi, dopo la fase di perdita (e precludendosi così la possibilità di un recupero); 2) Chiudere anticipatamente una posizione in guadagno secondo motivazioni personali, ad esempio perché il Target Profit impostato dal Sistema non sembra raggiungibile, o sembra metterci troppo tempo per essere raggiunto: facile che venga raggiunto non molto dopo che si è chiusa la posizione. Anche questo modo di procedere è sbagliato, perché significa lasciar correre puntualmente le perdite (quando i Trades chiudono in Loss), e non prendersi poi per intero il Profitto previsto dal TS nel caso di Trades in guadagno. Conclusione: EGOStress, AnsiaAvidità e Paura possono far sì che anche seguire un Sistema profittevole si riveli un’esperienza deludente, se non addirittura fallimentare. Per questo motivo talvolta includiamo nei Report “pillole” di Psicologia del Trading, specialmente nelle fasi di Loss o Drawdown dei Sistemi: sono i periodi in cui tipicamente non pochi Traders iniziano ad avere serie difficoltà nel seguire un TS, che, come abbiamo visto, per sua natura necessita di essere seguito sempre e con saldo autocontrollosenza SE e senza MA, se si vuole replicarne i Rendimenti. Spiace per la durezza, ma cliccare “a casaccio” sulla propria Piattaforma di Trading, cioè consultare i Segnali di una Strategia e agire poi di testa propria, è un atteggiamento psicologico sbagliato e – se non si è Traders esperti – anche un modo sicuro per perdere soldi.

    “La Borsa è quel luogo dove gli stupidi vengono separati dal proprio denaro.” (Paul Samuelson)

    “Non può mai essere sottolineato abbastanza: il cambiamento più importante nella mia carriera di trader avvenne quando imparai a SEPARARE IL MIO EGO DALLE OPERAZIONI DI BORSA. Il Trading è psicologia. La gente crede di giocare contro il mercato, ma il mercato se ne infischia. In realtà sta giocando contro se stessa.” (Marty Schwartz)