Rendiconto Novembre-Dicembre 2015

Banconote Euro. Buon andamento del TS FIB (che fissa Stop Profit), nonostante il lungo e noioso Trading Range in cui il nostro Derivato si è incastrato.
Banconote Euro

Trading System DAX

Come spiegato in precedenza in alcuni Report e nel Forum, abbiamo rivisitato questo TS (in realtà, sarebbe più corretto dire rifatto ex novo) e, poiché a Backtest terminati, sullo stesso è in corso una serie di Gain consecutivi, al fine di ridurre il rischio iniziale per chi deciderà di seguirlo, stiamo aspettando qualche Loss prima di iniziare a pubblicarne i Segnali.

TS di Breve-Brevissimo MiniFIB / FIB

Il recente Drawdown (evento comunque fisiologico per un Trading System) è proseguito nel mese di Novembre ed ha iniziato a riassorbirsi in quello di Dicembre e ancor più nel mese di Gennaio 2016, come sarà verificabile nel successivo Rendiconto:

Andamento del TS FIB da Novembre 2015 a Dicembre 2015.

Il risultato complessivo di questi 2 mesi sul TS è stato quindi di -595 punti FIB.

Trend Indicator MiniFIB / FIB

Due cicli (uno Short e un Long) a Novembre, chiusi rispettivamente a -340 e +250 punti (nel primo caso è scattato lo Stop Loss consigliato, che come sempre, per correttezza, stiamo includendo nei Rendiconti, anche se rappresenta solo un’indicazione). A Dicembre, invece, un solo ciclo (Short), chiuso a +250 punti. Da diverse email (e Commenti via via pubblicati sul Forum) abbiamo ormai riscontrato che i Segnali dell’Indicatore vengono effettivamente usati con notevole discrezionalità: c’è chi entra allo scattare del Segnale, chi attende prima un pullback, chi ancora entra e rientra più volte anche sfruttando le aree di Resistenza o Supporto indicate nei Report (che se violate porterebbero alla generazione di un nuovo Segnale), oppure ancora utilizza direttamente i nuovi Segnali non ancora scattati per aprire veloci Trade “contrarian”. Come abbiamo sempre detto, sono in effetti svariati i modi di usare il Trend Indicator; abbiamo anche ricevuto alcune email, dalle quali abbiamo capito che il nostro modo di commentarlo nei Report e nei Rendiconti può ingenerare qualche confusione nei “nuovi arrivati”, perché da un lato ricordiamo che è un Sistema che nasce per il Trading Discrezionale, e dall’altra però abbiamo talvolta consigliato degli Stop Loss (al fine soprattutto di ridurre la rischiosità nell’utilizzo di tale Sistema da parte dei Neofiti). Abbiamo valutato il tutto e deciso così, da Gennaio 2016, di limitarci al conteggio dei Segnali esatti / errati (questi ultimi sono quelli che NON portano ad un Gain di almeno 250 punti FIB: appena il 20-21% del totale). Chiudiamo questo Rendiconto per l’ultima volta con il consueto conteggio “vecchio stile” (sarà appunto dismesso dal mese prossimo) e con la solita postilla sull’Indicatore.

Il bimestre Novembre-Dicembre si chiude con un Profitto totale di +160 punti FIB.

Ricordiamo a beneficio dei “nuovi arrivati” che il Trend Indicator non è un TS, ma può comunque essere sfruttato per Trading Discrezionale; qui ci limitiamo a conteggiare il Target a 250 punti (livello di prezzo che dopo lo scattare del Segnale è raggiunto in oltre il 79% dei casi) e talvolta a consigliare nei Report Stop Profit progressivi nel caso di cicli direzionali e durevoli, il resto è lasciato alla discrezionalità e all’esperienza del Trader.

Totale di Novembre-Dicembre generato quindi dai nostri Segnali: -435 punti FIB.

NOTE
  1. Come già specificato in precedenza, gli eventuali Gain extra da noi personalmente ottenuti tramite operazioni discrezionali (anche se suggerite nei Report o Update, ad es. effettuate sui livelli del Trend Indicator o in base ad Indicazioni Previsionali dello stesso) NON vengono conteggiati in questo Rendiconto.
  2. 1 punto FIB = 5 Euro e 1 punto DAX = 25 Euro; ai Neofiti e Traders meno esperti si consiglia vivamente un’esposizione decisamente inferiore, rispetto all’utilizzo dei Futures FIB e DAX.
  3. I Profit / Loss indicati sono lordi. Le posizioni di Borsa conteggiate sono quelle chiuse nel mese di riferimento.