L’Amarezza di Essere dalla Parte Sbagliata della Storia (L’Ucraina non Esiste più)

Slavianks, Ucraina: filorussi accolti da eroi.
Slavianks, Ucraina: filorussi accolti da eroi.

Perché di grazia la Russia non dovrebbe riprendersi l’Ucraina?

O almeno riprendersi quella parte di Ucraina che, ormai è certo e ampiamente documentato VUOLE tornare nella Santa Madre Russia?

Oggi cenando ascoltavo e guardavo EuroNews, non certo la Putin-Television, davano uno speciale fatto solo di suoni e immagini senza commento dalla parte Est dell’Ucraina. Cosi’ ho visto e misurato con i miei occhi il livello di merdosa menzogna a cui sono anzi siamo, stati sottoposti dal REGIME in cui viviamo.

________________________________________________________________________________________________________

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’Autore, FunnyKing – che ringraziamo – e non necessariamente
rappresenta l’opinione di Zen-Trader.com. Siamo lieti di ospitare i contenuti dei 
migliori Blogger indipendenti di
Finanza, Economia, Politica e Geopolitica: tutto quanto può impattare sui nostri risparmi e sulle nostre vite.

________________________________________________________________________________________________________

La parte Est dell’Ucraina è un paese poverissimo, in parte agricolo e con miniere fatiscenti, c’erano colonne di vecchi e scalcagnati “blindati” mandati da Kiev, residuati dell’armata rossa rimasta in Ucraina 20 anni fa. Sopra quei blindati mandati dai fascisti (e golpisti) di Kiev ragazzotti che hanno consegnato i caricatori ai contadini scesi per
le strade per fermarli. E si sono fermati li chiaramente senza sapere che cavolo stavano andando a fare.

Forse gli era stato davvero detto che un manipolo di terroisti o magari di forze speciali Russe dovevano essere combattuti per il bene degli Ucraini, e invece si sono trovati una folla di contadini e di gente povera davanti.
A dirgli di fermarsi e di non sparare sui loro fratelli. Chissà.

Oggi noi occidentali bombardati da un mare di cazzate ben impacchettate e proposte dalle “più alte cariche dello Stato, dell’Europa, della Nato, dell’America bla bla” abbiamo scoperto la verità. Cioè:

  • Kiev ha un esercito debolissimo e incapace anche di mantenere l’ordine in una singola città, le truppe sono poche, male addestrate e per nulla motivate. Anzi al contrario pronte alla disobbedienza e alla diserzione. Tutte cose che Putin sapeva fin dall’inizio.

Ma la cosa peggiore è che ora abbiamo visto:

  • La maggior parte dell’Est Ucraino VUOLE davvero tornare alla Russia, sventola DAVVERO il tricolore di Mosca. Sempre su EuroNews ho visto donne giovani e anziane farsi le foto sorridendo insieme con i “terribili” terroristi incappucciati e in tuta mimetica a guardi dei palazzi del potere in Ucraina.

Poi sempre sullo stesso canale una intervista sotto titolata ad una delle donne che si faceva fare la foto con il “terrorista” incappucciato.

“Abbiamo paura dei fascisti di piazza Maidan, hanno preso il potere a Kiev, loro (i terroristi) ci proteggono.”

A quelle parole mi sono ricordato due particolari:

  1. L’attuale governo è frutto di un colpo di Stato che ha deposto un presidente democraticamente eletto (Yanukovic)
  2. Quel presidente deposto aveva STRAVINTO le elezioni nell’est dell’Ucraina, in alcune province con oltre il 70% (tipo a Donetsk… per dire)

E allora ho capito.

Siamo dalla parte sbagliata della storia.

Siamo noi OGGI quelli a cui un sistema di Media corrotti racconta balle di regime h 24, esattamente come accadeva a loro durante il comunismo.

Siamo noi OGGI che ci siamo venduti l’anima, i principi e l’umanità sull’altare del profitto e del disegno di un élite, esattamente come accadeva a loro quando c’era il PCUS.

E non è vero che è sempre stato così. Certo un certo livello di propaganda è sempre esistito, ma il livello di guardia a cui siamo arrivati oggi è lo stesso contro cui pensavamo di lottare 30 anni fa, quando ancora c’era la guerra fredda.

Ci rendiamo conto che fino a stasera, quando le carte sono alla fine state messe sul tavolo, ci stavano raccontando che nell’Est Ucraino in pratica c’era solo un manipolo di soldati delle forze speciali Russe a prendere i palazzi del potere?

E che la popolazione era manipolata.

Manipolata sto cavolo, questi hanno paura si! Ma non dei Russi ma del banchiere (di un certo tipo) a Kiev, e della banda di scagnozzi fascisti che infesta il parlamento e comanda a Kiev con la benedizione del superiore “occidente”.

Mi auguro solo che almeno l’Europa non proceda nel suicidio, prenda atto e riconosca la situazione sul campo.

L’Ucraina NON esiste più, forse non è mai esistita se non come protettorato Russo.

Esiste qualcosa intorno a Kiev che per ora (e ho seri dubbi che durerà) sembrerebbe ancora credere
nell’occidente e ne voglia far parte.

Che Amarezza.

p.s. su questo link di EuroNews uno dei servizi che ho visto stasera, svegliaaaaaa

Schermata 2014 04 16 alle 22.28.15 L'Amarezza di Essere dalla Parte Sbagliata della Storia (L'Ucraina non Esiste più)

.

Commenta l’articolo su Rischio Calcolato

.