Report di Borsa: Segnali Trading FIB 12-03-2014 18:00

Bull and Bear. Toro e Orso in questo set di sculture si guardano minacciosamente. Tra gli addetti ai lavori, e tra chi opera sui Mercati Finanziari, fasi rialziste dei Mercati vengono universalmente definite Bull Market, mentre quelle ribassiste (discese o crolli di Borsa) vengono chiamate Bear Market. Nel Report di oggi novità su entrambi i Sistemi.
Bull and Bear. Toro e Orso in questo set di sculture si guardano minacciosamente. Tra gli addetti ai lavori, e tra chi opera sui Mercati Finanziari, fasi rialziste dei Mercati vengono universalmente definite Bull Market, mentre quelle ribassiste (discese o crolli di Borsa) vengono chiamate Bear Market.

Il FIB oggi si è mosso in Congestione Laterale, con un Range di Oscillazione di circa 200 punti (tra 20650 e 20850 circa); ora il Trend Indicator, che è attualmente Flat ma comunque “legge” ed analizza quotidianamente i movimenti del nostro Future, indica la possibilità di un ritorno verso i 21000 nel caso ci sia, entro le prime
ore di venerdì mattina, un break al rialzo dei massimi odierni (Indicazione Previsionale).

Aggiornamento Strategie

Trading System: continuano a funzionare molto bene in questa fase i livelli “sensibili” individuati dal nostro TS;
il MiniFIB ha premuto complessivamente per quasi 3 ore sul confine-limite del ciclo Long, che però ha tenuto: nessuna candela da 30 minuti ha chiuso sotto 20680. Qualora lo “stallo” in laterale proseguisse anche domani, vorrei ricordare che un’eventuale chiusura sotto tale livello alle 17.30 annullerebbe il Reverse: fa parte delle nuove regole del TS (in questi casi si resta in posizione: il TS individua una Strategia alternativa che viene poi pubblicata sul primo Report utile). Un’ultima cosa: per ora il TS mantiene valido il Target Profit, ma potrebbe annullarlo o variarlo nel corso della Seduta di domani.
Trend Indicator: dopo l’ultimo Segnale chiuso in Loss, l’Indicatore questa volta non ha ritenuto di girarsi al rialzo;
il prossimo Segnale perciò sarà, quasi sicuramente, un altro Short. L’area sotto la quale l’Indicatore genererebbe il Segnale Short continua però ad avvicinarsi: considerato questo, e considerata anche la possibilità di ritorno verso
i 21000 (vedi inizio del Report), possiamo iniziare a dirci in una di quelle tipiche fasi di “bivio” già descritte mesi addietro in alcuni Report. In pratica: al momento, l’area tra 20550 e 20850 è “terra di nessuno”, e un’uscita da questo Range – che riteniamo prossima – potrebbe produrre un’accelerazione verso il basso o verso l’alto (della rottura dei 20850 abbiamo parlato più sopra; qualora invece il FIB perdesse i 20500-20600 il Trend Indicator genererà rapidamente un Segnale Short).

TS di Breve-Brevissimo: LONG da 20070 – REVERSE SHORT sotto 20680 – TARGET PROFIT 21095

Trend Indicator: FLAT

Avvertenze d’Uso

E’ severamente vietata la riproduzione e/o diffusione anche parziale, con qualsiasi mezzo, a titolo oneroso o gratuito, di qualsiasi Logo, Grafico, Segnale, Analisi e Strategia operativa pubblicata su Zen-Trader.com, eccezion
fatta per la condivisione sui Social Network e solo laddove esplicitamente consentita tramite le apposite opzioni (“pulsanti”) nei Report stessi. Maggiori dettagli sono disponibili nel riquadro “Copyright Notice” in caratteri
bianchi su sfondo nero, posto a fondo pagina.

Links utili:

Segnali FIB-MiniFIB-FTSE MIB
Guida ai Segnali di Trading
Trend Indicator MiniFIB/FIB
Trading System di Breve/Brevissimo
Torna alla Home